Collana video poesia Nr.6

Domani è domenica

 

e come tutti i fine settimana

non ho nulla da fare

tranne che pensare al passato.

 

Domani è già domenica

e tra le luci dei lampioni

di questo sabato sera

passo dopo passo faccio

un altro giro dell’isolato

e non voglio non tornare a casa.

 

Già domani è domenica

e avevo giurato a me stessa

che non dovevo vivere di ricordi

quello che dovevo fare era

scrivere un nuovo paragrafo

sul foglio infinito di nome vita.

 

È sabato sera e domani è domenica.

 

Che tristezza quando assorbi

l'anteprima della domenica

di una immensa tela

fatta da infiniti pastelli

e ti perdi nell’angoscia

del presente.

Domani … domani è domenica.

e sono stanca.

 

Ho le gambe che tremano.

Quella cicca di sigaretta

di lato al marciapiede

l’avrò calpestata almeno trenta volte

e anche lei si è lamentata dicendomi :

 

Smettila di tormentarti.

Adesso è il momento di fare le scale.

È il momento di varcare l’uscio.

È il momento.

 

È il momento quello più importante

di non calpestare il passato

devi semplicemente fartelo

scivolare sulla pelle

per captare le cose più belle

e custodirle nel cuore.

 

È domenica e sono in casa.

Come al solito non ho mangiato

e non ci sei tu che hai cucinato

e non è perché sei arrabbiato

è perché te ne sei andato

insieme a quell’ultimo bacio.

 

È il domani di sabato sera

ed è domenica.

Quella domenica che voglio

e non voglio ricordare.

 

Quella domenica in cui il fato

ci ha fatto incontrare

e da quell’attimo ho iniziato ad amare

un sogno che ho visto realizzare.

 

Quel sogno che poi ho visto sfumare

quando mi hai detto:

Addio mio amore devo andare.

Ed era … Domenica.

 

robertoantonio@ucuntadin.com

 

                                                                           Roberto Antonio

HTML Comment Box is loading comments...

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge. Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo contattami robertoantonio@ucuntadin.com